Sistema regionale delle qualifiche

TECNICO ESPERTO NELLA GESTIONE AZIENDALE

DESCRIZIONE SINTETICA
Il Tecnico esperto nella gestione aziendale, è in grado di assicurare il buon funzionamento di un'impresa di produzione o di una unità organizzativa, gestendo e presidiando le attività connesse ai principali processi aziendali.

 

AREA PROFESSIONALE
Gestione processi, progetti e strutture

 

UNITÀ DI COMPETENZA CAPACITÀ
(ESSERE IN GRADO DI)
CONOSCENZE
(CONOSCERE)
1. Gestione attività di produzione Riconoscere le specificità dei prodotti e delle tecnologie al fine di valutarne le potenzialità rispetto al sistema di riferimento interno ed esterno
  • Principi di organizzazione aziendale: processi, ruoli e funzioni.
  • Principali tecniche e strumenti di programmazione e controllo della produzione.
  • Principali tecniche di gestione del personale.
  • Principali tipologie contrattuali e normative relative alle transazioni commerciali.
  • Tecniche e strategie di comunicazione e negoziazione.
  • Principi di marketing.
  • Tecniche di vendita e analisi di mercato.
  • Principali forme di impresa e relativi organi sociali.
  • Principali riferimenti legislativi e normativi civilistici e fiscali.
  • Funzione e caratteristiche dei sistemi di pianificazione e controllo di gestione.
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
Comprendere le caratteristiche dei principali modelli di gestione della produzione e degli strumenti di pianificazione e programmazione delle attività produttive
Acquisire gli elementi necessari a verificare la programmazione delle attività produttive al fine di valutarne efficienza ed efficacia
Valutare soluzioni di innovazione di prodotto e di processo tenendo conto delle analisi tecniche disponibili
2. Gestione attività di acquisto beni/servizi Comprendere le procedure e le modalità di amministrazione e gestione degli approvvigionamenti
Valutare le caratteristiche del sistema di approvvigionamento nel suo complesso al fine di identificarne criticità e diseconomie
Individuare le fonti di approvvigionamento più adeguate al fabbisogno di beni e servizi rilevato
Adottare le tecniche di negoziazione più efficaci a contrattare le condizioni di fornitura
3. Gestione attività commerciali Riconoscere il mercato di riferimento e identificare le caratteristiche dei clienti target
Individuare i fattori critici e i punti di forza dell'impresa in relazione agli scenari, alle opportunità e alle tendenze di mercato
Prefigurare un piano di marketing in termini di obiettivi, strumenti, azioni, costi e tempi
Valutare l'adeguatezza delle strategie commerciali in coerenza con le tendenze di mercato, le potenziali aree di sviluppo, il target clienti
4. Gestione integrata risorse Individuare le risorse tecniche, strutturali e professionali necessarie al funzionamento dell'organizzazione in coerenza con gli obiettivi strategici definiti
Definire le modalità più efficaci per l'organizzazione del lavoro (strutture, ruoli, flussi informativi, ecc.) e per la gestione del personale
Comprendere i principali flussi amministrativo-contabili e le procedure per la formulazione del budget
Riconoscere gli strumenti e le procedure da utilizzare per l'elaborazione del bilancio aziendale

 

LIVELLO EQF
7° livello

 

PROFILI COLLEGATI – COLLEGABILI ALLA FIGURA
Sistema di riferimento Denominazione
NUP

1.3.2.1.0 Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nell'industria in senso stretton1.3.1.4.0 Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nel commercion1.3.1.9.0 Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese in altri settori di attività economica

Repertorio delle professioni ISFOL

Il business unit manager
Il direttore d'albergo
Il direttore tecnico di agenzia

Sistema classificatorio ISCO

12 Dirigenti d'azienda

Sistema classificatorio ISTAT

1.3.1
Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese

Sistema informativo EXCELSIOR

11.00 Dirigenti e responsabili della gestione d'impresa
12.05 Specialisti della gestione d'impresa
13.05 Esperti e tecnici della gestione d'impresa

 

Riferimenti per lo sviluppo, la valutazione, la formalizzazione e la certificazione delle competenze

UNITÀ DI COMPETENZA
1. Gestione attività di produzione
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Analisi del programma di produzione.
  • Mappatura del processo di realizzazione dei prodotti.
  • Monitoraggio e controllo dei lavori e delle commesse.
  • Riconoscere le specificità dei prodotti e delle tecnologie al fine di valutarne le potenzialità rispetto al sistema di riferimento interno ed esterno
  • Comprendere le caratteristiche dei principali modelli di gestione della produzione e degli strumenti di pianificazione e programmazione delle attività produttive
  • Acquisire gli elementi necessari a verificare la programmazione delle attività produttive al fine di valutarne efficienza ed efficacia
  • Valutare soluzioni di innovazione di prodotto e di processo tenendo conto delle analisi tecniche disponibili
  • Principi di organizzazione aziendale: processi, ruoli e funzioni.
  • Principali tecniche e strumenti di programmazione e controllo della produzione.
  • Funzione e caratteristiche dei sistemi di pianificazione e controllo di gestione.
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Prodotti e processi compresi ed analizzati in termini di efficacia ed efficienza.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
2. Gestione attività di acquisto beni/servizi
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Analisi del sistema di gestione degli approvvigionamenti.
  • Verifica del fabbisogno di beni/servizi.
  • Ricerca e analisi delle fonti di approvvigionamento.
  • Negoziazione delle condizioni di fornitura.
  • Comprendere le procedure e le modalità di amministrazione e gestione degli approvvigionamenti
  • Valutare le caratteristiche del sistema di approvvigionamento nel suo complesso al fine di identificarne criticità e diseconomie
  • Individuare le fonti di approvvigionamento più adeguate al fabbisogno di beni e servizi rilevato
  • Adottare le tecniche di negoziazione più efficaci a contrattare le condizioni di fornitura
  • Principali tipologie contrattuali e normative relative alle transazioni commerciali.
  • Tecniche e strategie di comunicazione e negoziazione.
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Sistema di approvvigionamento organizzato in una logica di ricerca di soluzioni migliorative.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
3. Gestione attività commerciali
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Analisi di mercato.
  • Mappatura del target clienti.
  • Elaborazione di un piano di marketing.
  • Verifica del piano e delle strategie commerciali.
  • Riconoscere il mercato di riferimento e identificare le caratteristiche dei clienti target
  • Individuare i fattori critici e i punti di forza dell'impresa in relazione agli scenari, alle opportunità e alle tendenze di mercato
  • Prefigurare un piano di marketing in termini di obiettivi, strumenti, azioni, costi e tempi
  • Valutare l'adeguatezza delle strategie commerciali in coerenza con le tendenze di mercato, le potenziali aree di sviluppo, il target clienti
  • Principali tipologie contrattuali e normative relative alle transazioni commerciali.
  • Tecniche e strategie di comunicazione e negoziazione.
  • Principi di marketing.
  • Tecniche di vendita e analisi di mercato.
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Strumenti e attività commerciali definite e predisposte.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
4. Gestione integrata risorse
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Rilevazione delle risorse tecniche, strutturali e professionali.
  • Organizzazione del lavoro.
  • Presidio dei processi amministrativo-contabili.
  • Supervisione del bilancio aziendale.
  • Individuare le risorse tecniche, strutturali e professionali necessarie al funzionamento dell'organizzazione in coerenza con gli obiettivi strategici definiti
  • Definire le modalità più efficaci per l'organizzazione del lavoro (strutture, ruoli, flussi informativi, ecc.) e per la gestione del personale
  • Comprendere i principali flussi amministrativo-contabili e le procedure per la formulazione del budget
  • Riconoscere gli strumenti e le procedure da utilizzare per l'elaborazione del bilancio aziendale
  • Principi di organizzazione aziendale: processi, ruoli e funzioni.
  • Principali tecniche di gestione del personale.
  • Principali forme di impresa e relativi organi sociali.
  • Principali riferimenti legislativi e normativi civilistici e fiscali.
  • Funzione e caratteristiche dei sistemi di pianificazione e controllo di gestione.
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Piano economico-amministrativo definito e presidiato.

 

Link al documento pdf: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/qualifiche/schede/gestione-pro…

Azioni sul documento

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it