Sistema regionale delle qualifiche

GIARDINIERE

DESCRIZIONE SINTETICA
Il Giardiniere è in grado di realizzare parchi e giardini pubblici o privati (dalla predisposizione del terreno ospitante, alla messa a dimora delle piante sino alla realizzazione di semplici opere d'arredo) traducendo le esigenze e i dati progettuali in elementi di realtà.

 

AREA PROFESSIONALE
Progettazione e gestione del verde

 

UNITÀ DI COMPETENZA CAPACITÀ
(ESSERE IN GRADO DI)
CONOSCENZE
(CONOSCERE)
1. Codificazione progetti di parchi e giardini Interpretare ed analizzare progetti del verde e cogliere la soluzione paesaggistica che gli stessi rappresentano
  • Principi di fisiologia vegetale: caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche delle piante.
  • Il ciclo vegetativo delle piante.
  • Specie e varietà botaniche e relative caratteristiche.
  • Caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche dei terreni e pratiche agronomiche.
  • Tecniche di riconoscimento, prevenzione e cura delle patologie più comuni delle piante e dei terreni.
  • Tecniche operative di impianto di piante e tappeti erbosi (sesto d'impianto, trapianto, piantumazione, ancoraggi, ecc.).
  • Tecniche operative di allevamento e manutenzione: potatura, irrigazione, innesto, arieggiatura, ecc.
  • Attrezzature e strumenti per il trattamento del verde: decespugliatore, falciatrice, tosaerba, motosega, tosasiepi, ecc.
  • Materiali e strumenti per la realizzazione elementi d'arredo: pietre naturali ed artificiali, cemento, legno, materie plastiche, ecc.
  • Disegno architettonico del verde e dei giardini (misure, planimetrie, segni convenzionali).
  • Principi comuni e aspetti applicativi delle legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
Traslare i dati tecnici progettuali in valori ed elementi di realtà e in procedure realizzative
Adattare i dati tecnici di capitolato - cronologia interventi, procedure, soluzioni del verde, ecc. - alle condizione attuali di realizzazione
Rilevare problemi e criticità realizzative proponendo soluzioni alternative
2. Diagnosi e trattamento terreno Valutare lo stato e la qualità del terreno - livello di drenaggio, magro o grasso, sabbioso, argilloso, ecc.
Individuare e applicare trattamenti adeguati per la preparazione, la cura e la prevenzione - concimare, seminare, disinfettare
Applicare tecniche di lavorazione del terreno per ottenere dimore e spazi ospitali - vangare, fresare, movimenti terra, ecc.
Utilizzare la strumentazione più adeguata - trattori, scavatori, frese, ecc. - in relazione agli interventi e alle caratteristiche del terreno
3. Piantagione, cura e prevenzione piante Riconoscere diverse tipologie di piante, loro caratteristiche e portamenti fisici, esigenze, fabbisogni nutritivi e di ambientazione - clima, terreno, luce, acqua, concimi, cure, ecc.
Applicare tecniche di piantagione e messa a dimora e relative cure colturali - livelli di piantagione, trapianti, sostegni, ancoraggi, irrigazione, ecc.
Valutare lo stato fitopatologico delle piante accertandone il livello di salute e delineare interventi di prevenzione ad hoc
Individuare e riconoscere le patologie più diffuse e stabilire gli interventi curativi appropriati
4. Edificazione componenti d'arredo parchi e giardini Adeguare le operazioni colturali alle specificità infrastrutturali del progetto - impianto irrigazione, illuminazione, pavimentazione, ecc.
Applicare tecniche di edificazione opere di arredo ornamentale o coordinarne la realizzazione - giochi d'acqua, panchine, pergolati, pavimentazione, opere murarie, ecc.
Valutare disposizione e tipologia di arredi alle esigenze e caratteristiche della popolazione vegetale dell'area

 

LIVELLO EQF
4° livello

 

PROFILI COLLEGATI – COLLEGABILI ALLA FIGURA
Sistema di riferimento Denominazione
NUP

6.4.1.3.1 Agricoltori e operai agricoli specializzati di vivai, di coltivazioni di fiori, di piante ornamentalin6.4.1.3.1 Agricoltori e operai agricoli specializzati di coltivazioni ortive in serra, di ortive protette o di orti stabili

 

Riferimenti per lo sviluppo, la valutazione, la formalizzazione e la certificazione delle competenze

UNITÀ DI COMPETENZA
1. Codificazione progetti di parchi e giardini
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Lettura e accettazione dell'idea progettuale.
  • Sistemazioni ed adattamenti tecnici e di contesto per la realizzabilità.
  • Interpretare ed analizzare progetti del verde e cogliere la soluzione paesaggistica che gli stessi rappresentano
  • Traslare i dati tecnici progettuali in valori ed elementi di realtà e in procedure realizzative
  • Adattare i dati tecnici di capitolato - cronologia interventi, procedure, soluzioni del verde, ecc. - alle condizione attuali di realizzazione
  • Rilevare problemi e criticità realizzative proponendo soluzioni alternative
  • Il ciclo vegetativo delle piante.
  • Disegno architettonico del verde e dei giardini (misure, planimetrie, segni convenzionali).
  • Principi comuni e aspetti applicativi delle legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Progetto del verde riadattato e realizzabile.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
2. Diagnosi e trattamento terreno
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Verifica del terreno e campionamenti d'analisi.
  • Esecuzione lavorazioni del terreno: movimentare terra, vangare, ecc.
  • Esecuzione trattamenti del terreno: concimare, seminare, disinfestare, ecc.
  • Valutare lo stato e la qualità del terreno - livello di drenaggio, magro o grasso, sabbioso, argilloso, ecc.
  • Individuare e applicare trattamenti adeguati per la preparazione, la cura e la prevenzione - concimare, seminare, disinfettare
  • Applicare tecniche di lavorazione del terreno per ottenere dimore e spazi ospitali - vangare, fresare, movimenti terra, ecc.
  • Utilizzare la strumentazione più adeguata - trattori, scavatori, frese, ecc. - in relazione agli interventi e alle caratteristiche del terreno
  • Caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche dei terreni e pratiche agronomiche.
  • Tecniche di riconoscimento, prevenzione e cura delle patologie più comuni delle piante e dei terreni.
  • Attrezzature e strumenti per il trattamento del verde: decespugliatore, falciatrice, tosaerba, motosega, tosasiepi, ecc.
  • Principi comuni e aspetti applicativi delle legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Terreno ospitale per le piantagioni.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
3. Piantagione, cura e prevenzione piante
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Selezione e acquisizione piante.
  • Esecuzione operazioni e cure colturali: trapianti, piantagione, ancoraggi, irrigazione, concimazione.
  • Rilevazione malattie, parassiti, insetti dannosi.
  • Realizzazione trattamenti di prevenzione e cura.
  • Riconoscere diverse tipologie di piante, loro caratteristiche e portamenti fisici, esigenze, fabbisogni nutritivi e di ambientazione - clima, terreno, luce, acqua, concimi, cure, ecc.
  • Applicare tecniche di piantagione e messa a dimora e relative cure colturali - livelli di piantagione, trapianti, sostegni, ancoraggi, irrigazione, ecc.
  • Valutare lo stato fitopatologico delle piante accertandone il livello di salute e delineare interventi di prevenzione ad hoc
  • Individuare e riconoscere le patologie più diffuse e stabilire gli interventi curativi appropriati
  • Principi di fisiologia vegetale: caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche delle piante.
  • Specie e varietà botaniche e relative caratteristiche.
  • Tecniche di riconoscimento, prevenzione e cura delle patologie più comuni delle piante e dei terreni.
  • Tecniche operative di impianto di piante e tappeti erbosi (sesto d'impianto, trapianto, piantumazione, ancoraggi, ecc.).
  • Tecniche operative di allevamento e manutenzione: potatura, irrigazione, innesto, arieggiatura, ecc.
  • Principi comuni e aspetti applicativi delle legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Piante a dimora e in salute.

 

UNITÀ DI COMPETENZA
4. Edificazione componenti d'arredo parchi e giardini
INDICATORI CAPACITÀ CONOSCENZE
  • Realizzazione sesti d'impianto conformi all'impianto d'irrigazione.
  • Edificazione laghetti, giochi d'acqua, panchine, pergolati, pavimentazioni ed altre eventuali opere edili previste dal progetto.
  • Realizzazione impianto di irrigazione previsto nel progetto.
  • Adeguare le operazioni colturali alle specificità infrastrutturali del progetto - impianto irrigazione, illuminazione, pavimentazione, ecc.
  • Applicare tecniche di edificazione opere di arredo ornamentale o coordinarne la realizzazione - giochi d'acqua, panchine, pergolati, pavimentazione, opere murarie, ecc.
  • Valutare disposizione e tipologia di arredi alle esigenze e caratteristiche della popolazione vegetale dell'area
  • Tecniche operative di allevamento e manutenzione: potatura, irrigazione, innesto, arieggiatura, ecc.
  • Materiali e strumenti per la realizzazione elementi d'arredo: pietre naturali ed artificiali, cemento, legno, materie plastiche, ecc.
  • Principi comuni e aspetti applicativi delle legislazione vigente in materia di sicurezza.
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche).
RISULTATO ATTESO
Parchi e giardini allestiti.

 

Link al documento pdf: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/qualifiche/schede/progettazion…

Azioni sul documento

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it